Piazza dei Volumi

A partire dalla consapevolezza che il nuovo complesso bibliotecario, insieme con la piazza antistante ed il suo parco, rappresentino una importante occasione per la rigenerazione del quartiere, proponiamo un modello di edificio con una forte identità che possa essere riconosciuta ed accettata dalla collettività e che, rompendo la monotonia formale del suo intorno, diventi una polarità di rilevanza locale ed urbana.

TIPOLOGIA:
Biblioteca
LUOGO:
Milano
SUPERFICIE:
2400 mq

STATO:
Concorso
ANNO DI PROGETTO:
2018
ANNO DI REALIZZAZIONE:

COMMITTENZA:

TEAM DI PROGETTO:
biro+Giuseppe Clemente
FOTOGRAFIA:

Il design degli spazi tiene insieme lettura e gioco, studio e svago, cultura e relax in uno spazio dinamico e flessibile disegnato con lo scopo di creare connessioni fra pubblici ed utenze estremamente differenti fra loro, all’interno del quale ogni componente della comunità possa riconoscersi e del quale possa appropriarsi.

L’architettura si compone principalmente di sei volumi, i quali ospitano le funzioni con la maggiore necessità di riservatezza e silenzio:

I grandi silos rosa disegnati per ospitare i laboratori. La forte identità di questi volumi ne permette l’immediato riconoscimento sia dall’interno che dall’esterno.

Il volume blu è un’area votata al gioco dei più piccoli al piano terra ed all’apprendimento creativo dei ragazzi dai 6 ai 13 anni al piano superiore.

I due volumi “sospesi” sulla piazza ospitano gli spazi dell’area LIB più strettamente destinati allo studio.

Il volume viola ospita gli uffici per il personale e i servizi interni ed è dotato di accesso autonomo;

il volume giallo e quello risultante dalle intersezioni dei volumi “sospesi” contengono servizi ed elementi di collegamento verticale.